NARRATTIVA: Giochi per creare e vivere la TUA storia!

La Creatura

Giu 09, 2017

Giochi D’amore e La Creatura finalisti al Diana Jones Award!

NewsDiana_Jones_2017

Ieri sono stati annunciati i sei finalisti dell’edizione 2017 del prestigioso Diana Jones Award for Excellence in Gaming, il premio che dal 2001 viene assegnato durante la Gencon al gioco (o alla persona, o all’associazione – qualunque cosa può essere premiato, a discrezione dei giudici) che ha più rappresentato l’eccellenza nel gioco nell’anno precedente.

Questo premio si distingue dagli altri per due importanti motivi: primo, non è assegnato dal pubblico o dai critici, ma dagli “addetti ai lavori”: La giuria è composta da game designer, editori, o comunque da persone che si sono distinte nella loro carriera nel mondo del gioco, e sono state invitate ad unirsi a questa giuria (sì, anche il far parte della giuria del Diana Jones Award è già un premio), e, secondo punto di distinzione, non è settoriale, non guarda solo ai giochi di ruolo o ai giochi di carte, ma è un premio per l’eccellenza in tutto il mondo del gioco, comprendendo anche giochi di carte, giochi da tavolo, larp, ecc.

Ed è con grande soddisfazione che abbiamo accolto la notizia che non uno, ma ben due giochi pubblicati da Narrattiva sono in questa ristrettissima rosa di sei finalisti! Precedentemente sono stati nominati nella short list Montsefur 1244 e Kagematsu, mentre La mia Vita col Padrone ha effettivamente vinto il premio.

I due giochi sono:

La Creatura (in originale “The Beast“) di Aleksandra Sontowska and Kamil Węgrzynowicz, con la motivazione “The Beast is an unsettling, erotic journaling game for one player. Each day for twenty-one days you turn up a card with a prompt on it and write a response in your journal. The game takes you deep into imagining a disturbing, secret sexual relationship you have with a beast. If there’s one thing you don’t see much of in hobby games it’s meaningful interior narratives, but The Beast‘s weird, unique brew of dark transgressions, playing as a fictional version of yourself, and journaling the results somehow surfaces real untold truths in us about how the world works, and how relationships work, and what’s important in life. The Beast is memorable, transgressive, and procedurally and thematically unlike anything else you may have played“.

Giochi D’Amore (in originale “The Romance Trilogy“) di Emily Care Boss, con la motivazione:  “Though a staple element of the stories we base our narratives on, romantic interaction was neglected in roleplaying practice—until Emily Care Boss trained her sights on this longstanding gap. Starting in 2005, her indie-format games Breaking the Ice, Shooting the Moon and Under the Skin earned acclaim, built a dedicated play community and blazed a trail for other designers. 2016’s publication of the gorgeous, much expanded valedictory collection, The Romance Trilogy, acts as both a mission statement and a platform to further explore the implications of the original three games. Its publication gives the committee the opportunity to recognize Emily’s enormous contribution to tabletop roleplaying“.

Sticky
0
Share
Ott 17, 2016

Uscite Narrattiva @ Lucca Comics & Games 2016 – un riassunto

NEWS_01Facciamo un minimo di punto della situazione sulle uscite di Narrattiva per questo Lucca Comics & Games. Si annuncia come uno degli anni più ricchi di novità in assoluto. Vediamole “in carrellata”, partendo da quelle con i “denti a punta”…

UNDYING

Game_List_UndyingÈ probabilmente sicuramente LA novità, il gioco in assoluto più atteso. Una “fusione” di Vampiri: La Masquerade e Il Mondo dell’Apocalisse. Due giochi che hanno fatto la storia, danno vita ad un’opera imperdibile.

Se è vero che i Vampiri vivono come lupi fra gli umani, nutrendosi del loro sangue, è anche vero che all’interno del branco i rapporti sono tesi e difficili. Chi sarà il Padrone della Notte?

Il manuale è riccamente illustrato da Mauro Mussi (che a dispetto del nome è un artista argentino e non italiano; ho un simpatico aneddoto in materia che prima o poi vi racconterò – Nota di Michele). È possibile a Lucca troviate una ulteriore sorpresa legata a Undying, che però non vi racconteremo qui (suspense, suspense … ).

Annalise 2° edizione

CATALOG_01_Annalise_2°_edizioneÈ stato esaurito per alcuni mesi. È – a oggi – il capolavoro di Nathan Paoletta.

Anche qui si parla di Vampiri, ma da un punto di vista completamente differente. Le storie riguardano le vittime. Il Vampiro compare solo come “forza primordiale” che spinge la storia. Giocato con un minimo di coinvolgimento, crea storie di grande potenza ed emozione.

Questa seconda edizione perde alcune delle caratteristiche editoriali della prima (il taglio colorato e la sovraccoperta) ma guadagna tutti gli aggiornamenti rilasciati dall’autore nel frattempo, un prezzo più aggressivo e una meravigliosa copertina wrap-around di Michela Da Sacco.

La Creatura

La_creatura_color_02Questo è sicuramente il gioco più “da Narrattiva” che presentiamo a questa Lucca. Un gioco di ruolo per UN giocatore (avete letto bene: UN giocatore) che parla di rapporti carnali con una creatura aliena e disumana.

È un gioco strano, inquietante. La Creatura vi spinge con garbo – ma anche con una certa forza – fuori dalla vostra comfort zone, a esplorare parti della vostra mente che magari non frequentate più di tanto. Ma che sono molto interessanti da visitare.

Paul La mia Vita col Padrone Czege, che di giochi inquietanti se ne intende, ha scritto «È incredibilmente intenso […] Sarai sorpreso da come ti spinge e sarai sorpreso da quanto, magari, ancora non conosci di te stesso.»

 Avventure in Prima Serata – 2° edizione

Game_List_AiPSÈ il primo gioco editato a suo tempo da Narrattiva (a proposto, sapere chi ha compiuto 10 anni?). È uno dei più amati e giocati (e più venduti). La serie TV che avreste sempre voluto vedere e che nessuno ha mai osato produrre.

Non perdete una puntata di Person of Interest o House of Cards? Vi piace Dexter, Il Trono di Spade, Breaking BadGomorra? Avete amato Romazo Criminale, Buffy l’Ammazza Vampiri, Supernatural?

Allora impazzirete Avventure in Prima Serata!

 

Gli ultimi giorni di Anglekite

Game_List_UndyingUna nuova espansione per Dungeon World, che introduce atmosfere high fantasy e fonde in un mix estremamente affascinante le decadenti atmosfere di Warhammer (Martelli da Guerra), Elric di Melniboné e Il Richiamo di Cthulhu.

Un messaggio della Redazione: per un problema in tipografia, non siamo in grado di garantire l’uscita in occasione di Lucca Comics & Games. Vi terremo comunque aggiornati (non mi ricordo bene dove ma da qualche parte avevo scritto “non dire gatto”. Quando si dice chiamarsela … A me e alla mia boccaccia! – Nota di Michele)

Sticky
0
Share
Ott 02, 2016

LA CREATURA in uscita a Lucca Comics & Games 2016

MEWS_01_La_CreaturaDue parole personali di Michele…

Perdonerete se lascio un poco da parte l’aplomb che dovrebbe avere un editore e parlo in prima persona. Ma  La Creatura è il gioco che più mi ha colpito negli ultimi anni.

Quando mi hanno detto “un gioco di ruolo per un giocatore” – se devo essere sincero – mi aspettavo un dungeon crawling con un qualche modo di gestire le avversità, come un mazzo di carte o un grafo. Mai mi sarei aspettato un gioco simile.

Una relazione carnale con una creatura aliena e inumana? Sulla carta non mi aveva impressionato più di tanto. Da bravo lettore di XXXenophile (di Phli Foglio, che consiglio a tutti i maggiorenni) mi aspettavo che sarebbe stata una passeggiata di salute. E invece giocare a La Creatura è stato uno scivolare lentamente fuori dalla mia confort zone. Molto fuori.

La partita dura 21 giorni. 21 pagine di diario da scrivere dove, guidati dagli spunti forniti da un mazzo di carte, dovete mettere nero su bianco i dettagli. Dettagli a cui pensare è imbarazzante. E fastidioso.

Quale è la parte più pericolosa del fare sesso con la Creatura?
Cosa è successo alle persone che ti hanno sorpreso a fare sesso con la Creatura?

E in 21 giorni hai tempo di pensarci. “Rimuginare sopra”. Con calma. Il cervello ha la possibilità di lavorare “in sottofondo” ed esplorare alcuni recessi oscuri. A tempo perso. E così le tranquillizzanti atmosfere di Foglio lasciano rapidamente il posto a Giger e Nirasawa.

Saltano fuori diari (sono verso al fine del mio secondo) che a rileggerli mettono una certa elettricità lungo la schiena. Sono bizzarri. Sono stranianti. Sino inquietanti. E assolutamente degni di essere vissuti e giocati.

Non è un caso che Paul Czege (autore di “La mia Vita col Padrone”, che di giochi inquietanti se ne intende) ha scritto «È incredibilmente intenso […] Sarai sorpreso da come ti spinge e sarai sorpreso da quanto, magari, ancora non conosci di te stesso.»

Avrete il coraggio di guardare il buio? Ma soprattutto, avrete il coraggio di vedere il buio che guarda voi?

Il vostro affezionato vicino

sign

Sticky
8
Share