NARRATTIVA: Giochi per creare e vivere la TUA storia!

Author Archives michelegelli

Mar 30, 2017

Game Designers on Stage. A Morning with Chris Crawford & Ron Edwards

Play il Festival del Gioco, Narrattiva, Play Res e Imagis Lab sono lieti di annunciare:

GAME DESIGNERS ON STAGE
A morning with Chris Crawford & Ron Edwards.

Martedì 4 Aprile 2017
9:15 – 13:15

Politecnico di Milano, Campus Bovisa,
Via Candiani 72, Aula Fratelli Castiglioni (Edificio B1, terzo piano)

Descrizione dell’evento (in Inglese):

The seminar addresses two actual and complex topics that are unpacked through the seminal perspectives of Chris Crawford and Ron Edwards.
The first is a reflection about the nature of reality and our double way to perceive it. On the one side reality as a collection of things, on the other as a system of processes. In this context, our reliance on vision biases us towards thinking in terms of things rather than processes. This in turn hampers our ability to use the computer fully by creating good algorithms.
The second addresses table-top role-playing not as a fixed or known activity, but as an undeveloped medium of dialogue and play which creates fiction. Unlike traditional media, creating a story with or from this fiction is an option, not intrinsic to the fiction’s existence or expected from an audience or consumer standpoint. In this new medium the process of story authorship is laid open to observation and common experience. Then, if not for story creation, what else can the medium do?

PROGRAM

9.15am-9.30am
Welcome and introduction

9.30am-10.30am
Two Perceptions of Reality, and their Implications for Software Design.
Chris Crawford

10.45am-11.45am
Story When?
Ron Edwards

11.45-1.15pm
Round table
Matteo Bittanti (IULM Libera Università di Lingue e Comunicazione)
Michele Gelli (Narrattiva/Studio SHADOW)
Pier Luca Lanzi (Politecnico di Milano)
Dario Maggiorini (Università degli Studi di Milano)
Laura Ripamonti (Università degli Studi di Milano)
Stefano Triberti (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano)

https://www.eventbrite.com/e/game-designers-on-stage-a-morning-with-chris-crawford-ron-edwards-tickets-33239409970

 

 

Sticky
0
Share
Mar 29, 2017

Chris Crawford & Ron Edwards alla Tavola Esagonale

Venerdì 31 Marzo 2017, Chris Crawford e Ron Edwards alla Tavola Esagonale all’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia!

Come già preannunciato alcuni giorni fa, il “tour italiano” di Ron Edwards e Chris Crawford non si limita alla partecipazione a Play Modena 2017, ma prevede altre iniziative sia prima che dopo la fiera vera e propria. E la prima di queste è la partecipazione, il 31 Marzo, alla Tavola Esagonale organizzata da Play in collaborazione con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, dedicata quest’anno al tema “Gioco e Memoria

L’evento avrà luogo nell’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza. in Via San Geminiano 3 , e si svolgerà per tutto il giorno a partire dalle 9:00 con diversi interventi. Quelli degli ospiti stranieri inizierà alle 17:15 per concludersi verso le 18:30 con una sessione di domande e risposte.

——————-
Note biografiche:

Ron Edwards

Pioniere del self-publishing, fondatore e amministratore fino al 2012 del forum “The Forge“, capostipite e figura più influente del movimento di autori “indie”, che non è esagerato dire che non esisterebbe senza di lui. È autore a sua volta di giochi innovativi che hanno fortemente segnato tutto il design moderno e allargato il concetto stesso di “gioco di ruolo”.Dai suoi articoli e dalle sue tesi, spesso molto polemiche, nascono la “Teoria GNS” e il “Big Model”, e la teorizzazione e diffusione di una nuova corrente di design denominata “Story Now” o “Narrativismo”.

Ha vinto il prestigioso “Diana Jones Award” per il primo gioco coerentemente narrativista, “Sorcerer“. Ma il suo gioco probabilmente più influente è il successivo “Trollbabe“, vero e proprio punto di svolta e compendio di tutte le tecniche principali che successivamente domineranno il design indie.

Con “Spione“, ambientato nella Berlino della Guerra Fredda, e con “Shahida“, ambientato nella guerra civile in Libano, crea una nuova forma ibrida fra saggio storico-letterario e gioco. Con “S/Lay w/ME”, ispirato alla sword & sorcery dell’epoca d’oro, è uno dei precursori dei microgame (giochi per pochissimi giocatori con durata e necessità logistiche estremamente contenute). Recentemente ha abbandonato l’insegnamento universitario per diventare un autore a tempo pieno e un consulente professionale in game design.

Chris Crawford

Scrittore e designer di giochi per computer, autore di molti giochi importanti negli anni 80 come Eastern Front (1941) e Balance of Power – universalmente riconosciuti come i primi wargame a riuscire a competere come profondità con le loro controparti tabletop. Ha lavorato in Atari dal ‘79 fino al collasso del ‘83 e ha creato assieme a Alan Key (ex ricercatore del Xerox Park e chief scientist di Atari) il Games Research Group. Il suo libro The Art of Computer Game Design è tutt’ora – a 33 anni dalla pubblicazione – un testo citato a livello universitario.

È noto per il suo interesse per il game design come forma artistica, nonché per il suo spirito critico, che lo ha portato ad avere visioni del mondo dei videogiochi molto controverse. Ha fondato sia The Journal of Computer Game Design che la Computer Game Developers’ Conference che, iniziata nel salotto di casa sua nel 1987 con 27 ospiti, ha radunato oltre 23.000 partecipanti nel 2013.

Nel 1992 Crawford ha abbandonato lo sviluppo di giochi commerciali iniziando a sperimentare con varie idee per sistemi interattivi di nuova generazione per lo storytelling. Attualmente è a livello mondiale uno stimato esperto di storie interattive su computer. Fra i suoi libri: The Art of Interactive Design, Chris Crawford on Game Design, e Chris Crawford on Interactive Storytelling

 

Sticky
0
Share
Mar 29, 2017

Grande offerta di Narrattiva sui giochi di Ron Edwards!

News_02_Ron

Sabato 1 e Domanica 2 Aprile 2017, a Play Modena, Ron Edwards sarà presente allo stand di Narrattiva, a cinque anni di distanza dalla sua ultima visita in Italia (Lucca 2012).  Per puro caso, questa data cade quasi esattamente con l’anniversario della fondazione di The Forge (3 aprile 2001). Per festeggiare degnamente l’evento e l’anniversario, Narrattiva propone due offerte speciali, per DUE SOLI GIORNI, sui giochi di Ron!

Per chi voglia solo “assaggiare” i giochi di questo autore, per la sola durata di Play, Trollbabe costerà solo 19,90 Euro invece di 29,90. Un’occasione per scoprire un gioco che ha cambiato per sempre l’idea di gioco di ruolo, ispirando e influenzando il design successivo di tutti i giochi indie (in una ricerca compilata anni fa da Jonathan Walton sulle ispirazioni dei game designer Indie, basandosi sulle loro risposte, Trollbabe fu di gran lunga il gioco più citato)

Se invece volete portarvi a casa tutte le sue opere pubblicate in Italia, cioè queste…

  • Trollbabe (prezzo di copertina: 29,90 Euro)
  • Spione (prezzo di copertina: 24,90 Euro)
  • Shahida (prezzo di copertina: 24,90 Euro)
  • S/Lay w/me (Prezzo di copertina 9,90 Euro)

…per la sole giornate di Sabato 1 e Domenica 2 Aprile, allo stand Narrattiva a Play Modena, le pagherete in blocco solo 69,90 Euro invece di 89,60 Euro.

E per chi non potrà essere Sabato a Play Modena? Niente paura, quel giorno le stesse due offerte saranno disponibili anche ordinando i volumi direttamente dal sito di Narrattiva! (e questa offerta è cumulabile con la spedizione gratuita via corriere per gli ordini sopra i 50 Euro…)

Sul sito le offerte diventeranno operative nei soli giorni indicati. Per altre informazioni  staff@narrattiva.it

 

Sticky
0
Share
Mar 27, 2017

Prototype Review Corner: Ron Edwards esamina il vostro gioco!

News_Ron_scorched

 

Quando si afferma che senza la “spinta” di Ron Edwards il “movimento Indie” nei giochi di ruolo non sarebbe mai esistito (come non sarebbero mai esistiti tutti i giochi attualmente pubblicati da Narrattiva), non si fa riferimento unicamente alla sua creazione e gestione degli spazi virtuali in cui il movimento è nato (prima la Sorcerer Mailing List negli anni 90, poi il Sorcerer Forum, e infine nel 2001-2012 The Forge e il Forge Booth), o al fatto che ha co-creato e ospitato il primo “negozio” centralizzato autogestito per autori indie (The Forge Bookshelf). E non si fa nemmeno riferimento alle sue rivoluzionarie e “eretiche” teorie sul Gioco di Ruolo che hanno allargato il concetto di “gdr” in maniera impensabile in precedenza.  O all’influenza sul design successivo (attualmente sono letteralmente centinaia i giochi ispirati da Sorcerer o da Trollbabe).

No, si fa riferimento a interventi più “personalizzati” su ogni singolo gioco:  i primi giochi che uscivano dagli autori di The Forge erano prima di tutto letti e playtestati da lui, e le sue osservazioni puntuali e efficaci hanno lasciato il segno in tutti quei giochi (per fare qualche esempio, dopo aver giocato la prima versione di Avventure in Prima Serata che usava i dadi, ha consigliato all’autore l’uso delle carte. È stato lui a suggerire a Paul Czege l’ambientazione per La Mia Vita Col Padrone.  Ma basta andare a leggere i ringraziamenti nei vari giochi per vedere quanto il suo intervento sia stato presente e prezioso in ciascuno).

Questa attività, nata e proseguita per tanti anni in forma informale e gratuita, è diventata più recentemente un servizio di consulenza a pagamento, “Adept Consulting“, con tanto di marchio “Scorched by the Gaze of Adept Press“, con tariffe differenziate in base al tipo di consulenza richiesto (fra i suoi clienti, Peter Adkison, il fondatore della Wizard of The Coast).

Ma in occasione di Play Modena, nei giorni di Sabato 1 Aprile e Domenica 2 Aprile, grazie a  Narrattiva, sarà possibile avere di nuovo l’occasione di beneficiare delle sue osservazioni a tutti gli autori di giochi di ruolo italiani, in maniera totalmente gratuita!

Potete presentarvi allo stand di Narrattiva a Play Modena con il vostro “prototipo” in questi orari:

  • Sabato 1: dalle ore 9:00 alle ore 11:00
  • Domenica 2: dalle ore 9:00 alle ore 11:00

Per altre informazioni  staff@narrattiva.it

 

Sticky
2
Share
Mar 27, 2017

DISPONIBILE: Gli ultimi giorni di Anglekite!

News_03_Anglekite

In circa 30 anni di onorata carriera ho seguito personalmente circa mille progetti, fra cui alcune centinaia di libri (fra fanzine, giochi e fumetti). MAI NESSUN volume ha opposto una resistenza a essere pubblicato tanto feroce. Prima, durante e dopo la messa in stampa.

Ma quello che importa è che finalmente è disponibile. Ed è venuto davvero bene.

Le spedizioni sono già cominciate e finiremo il grosso nel pomeriggio (per chi scrive è lunedì 27 marzo, mattina molto presto – MOLTO presto). Naturalmente Gli Ultimi Giorni di Anglekite sarà disponibile a Play Modena 2017, assieme a Fall of Magic – l’Autunno della Magia e Persi nella Pioggia.

Approfittiamo dell’occasione per invitarvi tutti al nostro stand e a tutte le incredibili iniziative che abbiamo in serbo per voi.

Ed ora devo lasciarvi per seguire altri progetti sempre legati alla manifestazione. E mancano solo 6 giorni! Come direbbe il bianconiglio “Come è tardi, come è tardi! Come è terribilmente tardi!”

Michele

sign

Sticky
1
Share
Mar 20, 2017

Persi nella Pioggia a Giù lo Schermo

Persi nella Pioggia a “Giù lo Schermo”

Grazie alla collaborazione con gli amici di Giù lo Schermo possiamo offrirvi una “anteprima” di Persi nella Pioggia!

Giù lo Schermo è un canale You Tube dove alcuni amici si incontrano “virtualmente”  via web per provare e giocare diversi giochi, mettendo poi a disposizione nel loro canale You Tube il video della partita, perché sia d’aiuto ad altri che vogliano giocare lo stesso gioco, o siano in cerca di giochi di quel tipo. Successivamente grazie alla collaborazione con GDR unplugged tutti gli episodi sono resi disponibili in formato solo aiudio come podcast.

Gli abbiamo fornito un draft del gioco, e mercoledì 15 marzo Giulia Cursi, Daniele Di Rubbo, Roberto Giugno e Simone Micucci si sono ritrovati a giocare in anteprima il gioco che sarà presentato da Narrativa a Play Modena 2017.  Troverete qui il video della partita.

Alcune informazioni su PERSI NELLA PIOGGIA:

Si tratta di un gioco di ruolo senza GM per 3-6 giocatori, in cui vivremo le avventure di un gruppo di bambini che si sono smarriti in una giornata di pioggia, e ora vivono in un mondo popolato solo da loro stessi e dai propri incubi. In agguato nelle ombre, sono presenti le Pluvarpie: misteriose entità che vogliono separare i bambini, per poterli divorare.. Alla fine, solo un bambino riuscirà a trovare la strada per tornare a casa.

“Persi nella Pioggia” è stato pubblicato in francese da Vivien Feasson nel 2014 come “Perdus sous la pluie”. L’edizione italiana sarà presentata da Narrattiva a Modena Play 2017.

E gli altri giochi di Narrattiva?

Giù lo schermo ha presentato finora diversi giochi pubblicati in Italia da Narrattiva, ecco i titoli (troverete i link ai podcast nella descrizione di ogni video su You Tube):

Trollbabe di Ron Edwards (che vi ricordiamo sarà nostro ospite a Modena Play 2017) è stato giocato diverse volte:

S/lay w/Me anche questo di Ron Edwards, anche questo giocato diverse volte:

La Mia Vita Col Padrone di Paul Czege:

Il Mondo Dell’Apocalisse di Vincent Baker:

Dungeon World di Sage LaTorra e Adam Koebel:

Sticky
0
Share
Mar 12, 2017

Chris Crawford & Ron Edwards @Play Modena 2017

News_Chris_and_Ron

Narrattiva è lieta di annunciare due ospiti eccezionali a Play Modena 2017, due veri e propri colossi nel loro campo: Ron Edwards e Chris Crawford!

Ron Edwards

Pioniere del self-publishing, fondatore e amministratore fino al 2012 del forum “The Forge“, capostipite e figura più influente del movimento di autori “indie”, che non è esagerato dire che non esisterebbe senza di lui. È autore a sua volta di giochi innovativi che hanno fortemente segnato tutto il design moderno e allargato il concetto stesso di “gioco di ruolo”.Dai suoi articoli e dalle sue tesi, spesso molto polemiche, nascono la “Teoria GNS” e il “Big Model”, e la teorizzazione e diffusione di una nuova corrente di design denominata “Story Now” o “Narrativismo”.

Ha vinto il prestigioso “Diana Jones Award” per il primo gioco coerentemente narrativista, “Sorcerer“. Ma il suo gioco probabilmente più influente è il successivo “Trollbabe“, vero e proprio punto di svolta e compendio di tutte le tecniche principali che successivamente domineranno il design indie.

Con “Spione“, ambientato nella Berlino della Guerra Fredda, e con “Shahida“, ambientato nella guerra civile in Libano, crea una nuova forma ibrida fra saggio storico-letterario e gioco. Con “S/Lay w/ME”, ispirato alla sword & sorcery dell’epoca d’oro, è uno dei precursori dei microgame (giochi per pochissimi giocatori con durata e necessità logistiche estremamente contenute). Recentemente ha abbandonato l’insegnamento universitario per diventare un autore a tempo pieno e un consulente professionale in game design.

Chris Crawford

Scrittore e designer di giochi per computer, autore di molti giochi importanti negli anni 80 come Eastern Front (1941) e Balance of Power – universalmente riconosciuti come i primi wargame a riuscire a competere come profondità con le loro controparti tabletop. Ha lavorato in Atari dal ‘79 fino al collasso del ‘83 e ha creato assieme a Alan Key (ex ricercatore del Xerox Park e chief scientist di Atari) il Games Research Group. Il suo libro The Art of Computer Game Design è tutt’ora – a 33 anni dalla pubblicazione – un testo citato a livello universitario.

È noto per il suo interesse per il game design come forma artistica, nonché per il suo spirito critico, che lo ha portato ad avere visioni del mondo dei videogiochi molto controverse. Ha fondato sia The Journal of Computer Game Design che la Computer Game Developers’ Conference che, iniziata nel salotto di casa sua nel 1987 con 27 ospiti, ha radunato oltre 23.000 partecipanti nel 2013.

Nel 1992 Crawford ha abbandonato lo sviluppo di giochi commerciali iniziando a sperimentare con varie idee per sistemi interattivi di nuova generazione per lo storytelling. Attualmente è a livello mondiale uno stimato esperto di storie interattive su computer. Fra i suoi libri: The Art of Interactive Design, Chris Crawford on Game Design, e Chris Crawford on Interactive Storytelling

Appuntamenti:

Venerdì 31 Marzo 2017 presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia

Sia Ron che Chris saranno ospiti della Tavola Esagonale organizzata dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, sul tema “Gioco e Memoria

Sabato 1 Aprile 2017, a Play Modena:

12:00 ~ 13:00 Ron Edwards Gioca con Isola Illyon: S/lay w/ME
Un’occasione unica per provare il gioco direttamente con l’autore.
Per informazioni, vedere la pagina facebook o l’evento nel sito di Play Modena.

14:00 ~ 15:00 Conferenza – Ron Edwards, Chris Crawford, Michele Gelli: “Rompere il muro fra storie interattive scritte a mano e scritte a macchina”. In inglese con traduzione in Italiano.

(orario da stabilire): Prototype review cornerRon Edwards esamina il vostro gioco!  Informazioni e prenotazioni staff@narrattiva.it

(orario da stabilire) Meet & Greet con Chris Crawford

Domenica 2 Aprile 2017, a Play Modena:

12:00 ~ 13:00 Ron Edwards Gioca con Isola Illyon: Trollbabe
Un’occasione unica per provare il gioco direttamente con l’autore.
Per informazioni, vedere la pagina facebook o l’evento nel sito di Play Modena.

(orario da stabilire): Prototype review cornerRon Edwards esamina il vostro gioco!  Informazioni e prenotazioni staff@narrattiva.it

E non finisce qui! Stay tuned per altre iniziative con Ron e Chris a Play e nei giorni successivi!

Sticky
0
Share
Mar 05, 2017

Persi nella Pioggia a Modena Play 2017

News_Persi_nella_Pioggia

Persi nella Pioggia arriva a Modena Play 2017

Le Pluvarpie, le terrificanti sirene della pioggia sono in agguato…

Si dice che i bambini che si perdono in città nei giorni di pioggia finiscono divorati dalle Pluvarpie. L’unica maniera di sfuggire a quelle fameliche creature è trovare altri bambini perduti e rimanere sempre uniti, vicini uno all’altro.

Si dice anche che le Pluvarpie trovano sempre una maniera di infiltrarsi anche nel gruppo più unito. Usando pensieri malvagi, paura, fame e solitudine, esse attirano le loro vittime e le agguantano, una ad una, per divorarle nelle tenebre.

Alla fine, solo uno dei bambini perduti troverà la strada di casa.

Nessuno degli altri sarà mai più trovato.

Troverete i dettagli dell’edizione di Persi nella Pioggia nello shop.

Una parola di Michele

Mi sono trovato a fare la prima partita quasi per caso, nell’assolato e pigro pomeriggio di una convention. Credo di avere rimediato un posto “last minute”. I problemi del lavoro mi stanno molto pressando e la mia organizzazione delle convention è alquanto approssimativa.

Quando si dice la coincidenza… Persi nella Pioggia è stato una rivelazione. Nonché amore a prima vista. La sera stessa ho scritto all’autore per assicurarmi i diritti.

Dal punto di vista tecnico il gioco è scritto davvero bene. Anche amici spesso parecchio “pignoli” si sono detti piacevolmente stupiti. Le procedure sono chiare e ben spiegate. Le autorità narrative tagliate in maniera semplice ed efficace.

Ma la cosa più importante è che è un vero e proprio pugno nello stomaco. La struttura è vagamente ricalcata su quella di un survival horror: un gruppo di bambini si ritrova perso nella pioggia, in una città buia e minacciosa, deserta o popolata di misteriosi mostri. Pian piano le Pluvarpie* assottigliano il gruppo. Solo un bambino alla fine raggiungerà la salvezza.

Ma quello di cui veramente parla il gioco sono le dinamiche di gruppo. Fra i giocatori e fra i bambini. E non fa sconti a nessuno. Sul finale, più volte mi è capitato di pensare che i veri mostri magari non erano le Pluvarpie…

Il vostro affezionato vicino
sign

Nella versione inglese curata dallo stesso autore si parla di Sirains, unione di Sirene e Pioggia. Per l’edizione italiana è stato scelto il termie Pluvarpie unione di Pluvia (pioggia in latino) e arpia (che ghermivano i marinai trascinandoli in acqua e nella mitologia spesso sono state “scambiate” con le sirene)

Sticky
0
Share
Feb 23, 2017

Gli ultimi Giorni di Anglekite: fine delle lavorazioni!

News_Anglekite

Al fin morire…

Recitavano scrittori ben più blasonati. Ma questo non cambia la sostanze! Al fin morire, si riesce a uscire! Gli ultimi Giorni di Anglekite è ufficialmente chiuso. Il volume andrà in stampa lunedì (27 febbraio) e dovrebbe essere in distribuzione indicativamente a partire dalla settimana successiva. Potete vedere nella pagina dedicata al gioco le prime previe delle pagine interne.

Questa ambientazione per Dungon World ha quei toni cupi e misteriosi, decadenti, in¬quietanti degni della migliore tradizione dei Miti di Cthulhu di Lovecraft, del Vecchio Mondo di Warhammer o di Elric di Melniboné. Scusate se è poco!

Fronti, mostri, pericoli, oggetti sono ispirati e ricchi di un tetro sense of wonder. E classi aggiuntive davvero particolari e interessanti da giocare.

Una parola di Michele

Volevo qui ringraziare tutti per la pazienza avuta. Che non è stata poca. Ed è stata davvero tanto apprezzata. Ho avuto già occasione di lamentare quanto la iella si sia accanita specificamente contro questo volume. Sicuramente c’è stato un poco di ottimismo (giustificato da precedenti esperienze) nel programmare i lavori, ma qui siamo andati oltre la pila delle coincidenze.

Anche se è una cosa molto irrituale, permettetemi di lanciare un grappolo di maledizioni.

Possa Chtulhu in persona tormentare i tuoi pisolini pomeridiani, autrice della prima traduzione – che è stata completamente da rifare. Possano i pellicani incontinenti infestare l’albero sotto cui parcheggi l’auto, primo revisore che hai preso “vagamente sottogamba” il problema. Possano tutti i tuoi download interrompersi al 99%, tipografo che hai padellato la consegna a Lucca. Che tutti i pizzaioli del pianeta irrorino le tue pizze con troppo olio troppo piccante, impaginatore del primo file che non hai fatto i backup. Che tu possa essere sciolto nella più atroce delle maniere e riforgiato come graffetta fermacarte, disco rigido che sei morto con 2 settimane di duro lavoro all’interno.

La prima stesura di questo testo era decisamente più lunga e dettagliata, ma alla fine ho scelto di riservare a certi figuri / avvenimenti il destino degli ignavi: manco una maledizione si meritano. Però, per dirla con Zerocalcare, “’A Karma, mo’ so’ a credito: non mi fare rodere il culo.

Il vostro affezionato vicino
sign

Sticky
0
Share
Pagina 2 di 1312345...10...Ultima »